Un Ciclo Infinito

Immagino la vita come una coscienza che si insinua nei corpi donando loro un’anima. 
Una coscienza eterna che non ha ricordi se non quelli acquisiti nel corpo che abita, che sia umano o animale o insetto. 

Una coscienza che soffre e gioisce della sola realtà che conosce. 

Una coscienza che abbia già goduto di gioia e sofferto di dolore senza però averne portato ricordo da un corpo all’altro. 

Così immagino la mia coscienza, ora leggera e spensierata, vivere dolore e angoscia in un domani privo di acqua, cibo, luce e compassione. 

Dove la negligenza verso l’attuale futuro sarà una scure nel nuovo presente. 

Chissà quante volte ho già vissuto e quante volte ho provato le stesse emozioni come se fossero nuove.  

Mi spaventa pensare che nella nuova vita potrei essere torturato e assassinato, o macellato e smembrato, provando emozioni che ora non riesco nemmeno immaginare. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: